Studi Dentistici Odontoiatrici Buongiorno

Servizi › Implantologia › Impianti dentali, Dentiera e Ponte

Impianti dentali, Dentiera e Ponte

Cosa è importante sapere

Ogni persona ha un suo “storico”, un suo stile di vita e proprie e specifiche caratteristiche. Solamente un medico implantologo può indirizzarvi verso la soluzione migliore per voi. Che sia un impianto dentale o che sia una soluzione alternativa.

Soluzione alternativa all'impianto dentale?

Certamente. Chi non conosce la dentiera tradizionale o il ponte tradizionale in caso di edentulia?

Gli impianti dentali hanno certamente delle opzioni alternative, utilizzate da anni, che tuttavia hanno dimostrato di presentare dei problemi sia per quanto riguarda l’estetica ma, soprattutto, per la complessiva salute della bocca del paziente.
Vediamo quali sono le differenze fra le varie soluzioni in caso di denti mancanti.

Le opzioni terapeutiche tradizionali, alternative agli impianti dentali hanno, generalmente, costi inferiori e non richiedono interventi.

LE DENTIERE TRADIZIONALI


Le dentiere tradizionali, ad esempio, sono l'alternativa all'impianto che tutti conosciamo.
Il problema che molti pazienti riscontrano nell'uso della dentiera deriva principalmente dall'assenza di ancoraggio meccanico e dall'essere appoggiata sul tessuto gengivale.
La conseguenza più importante che ne deriva, è il frequente spostamento della dentiera mentre si mangia e mentre si parla con un conseguente disagio sia fisico che di tipo relazionale e sociale per molti pazienti.

L’opzione terapeutica della dentiera, inoltre, causa a molti il disagio estetico dell’avere denti che “sembrano finti”.

Dal punto di vista strettamente medico, inoltre, va considerato che la dentiera tradizionale danneggia i denti circostanti accelerando al perdita ossea a contribuendo all'assorbimento osseo comportando, addirittura, cambiamenti indesiderati all'aspetto del viso. Questo fa sì che si rendano necessarie costanti visite dentistiche per adeguamento della protesi.

IL PONTE TRADIZIONALE

Un’altra alternativa all'impianto dentale, oltre alla dentiera tradizionale, è il “ponte”.

Il Ponte tradizionale richiede la levigatura dei denti sani che sono adiacenti al dente mancante, al fine di poter sostenere in maniera efficace il ponte stesso.

Il ponte è, dunque, sicuramente un’opzione terapeutica alternativa all'impianto, ma va considerato, ed il paziente deve esserne consapevole, che la levigatura dei denti sani circostanti può comprometterne la salute.

C’è anche da considerare, in caso di scelta del ponte e non dell’impianto dentale, che il cemento che viene utilizzato per fissare il ponte può rompersi.

Questo fa sì che i batteri possano penetrare all'interno danneggiando, così, i denti circostanti.

Un’ultima valutazione va anche fatta per il tessuto gengivale e l’osso, che possono deteriorarsi nel tempo dando origini ad importanti variazioni anche dal punto di vista estetico.

Vista, quindi, la complessità dei pro e contro delle varie soluzioni (impianto dentale, dentiera tradizionale, ponte tradizionale) in caso di denti mancanti è sempre necessario affidarsi a professionisti in grado di fare una valutazione completa dello stato di salute generale e dello stato, nello specifico, di salute della bocca del singolo paziente così da poter trovare per ciascuno la soluzione più adatta per la propria specificità.