Studi Dentistici Odontoiatrici Buongiorno

Servizi › Ortodonzia › Ortodonzia

Ortodonzia

Ortodonzia in adulti e bambini

Per ortodonzia si intende quella branca della stomatologia che corregge le anomalie di posizione del denti e le malformazioni mascellari.

Perchè l'ortodonzia è così importante?

L'ortodonzia è importante perchè avere denti dritti non significa solamente migliorare l'estetica del volto, ma anche la funzione respiratoria, la masticazione, la fonazione e diminuire la probabilità di sviluppare carie.
Prima di procedere a raddrizzare i "denti storti" l'ortodonzista deve fare una corretta diagnosi, possibile solo dopo un accurato studio del caso che prevede delle impronte, delle foto e delle lastre radiografiche digitali. Alla fine del percorso diagnostico al paziente verrà consegnata una relazione, ovvero il “book ortodontico”, punto di partenza per la terapia con apparecchi fissi o mobili.

Differenze a priori derivanti dall'età del paziente.

In ortodonzia, al di là dei singoli casi specifici da diagnosticare e su cui intervenire in maniera mirata, ci sono differenze notevoli collegate all'età del paziente

Ortodonzia negli adulti

Nei pazienti adulti l'ortodonzia mira a a curare il disallineamento dei denti ed alcune conseguenti patologie che possono insorgere nelle articolazioni temporo-mandibolari e nella muscolatura masticatoria. Negli adulti può accadere che queste malocclusioni e disallineamenti siano correlati ad alterazioni scheletriche strutturali a carico dei mascellari: in questo caso limitarsi a riallineare i denti non è sufficiente al pieno raggiungimento dell'obiettivo. Se quindi esiste anche una disarmonia scheletrica, dove richiesto, il paziente potrebbe dover valutare la possibità di trattamenti combinati ortodontico-chirurgici.
Il paziente adulto, inoltre, spesso richiede che il trattamento di correzione dell'allineamento dentale sia il più possibile esteticamente a basso impatto con apparecchi dentali che non vengano percepiti. Questo accade per la dimensione "sociale" della vita del paziente che l'ortodonzia moderna è in grado di rispettare garantendo risultati eccellenti. Per le stesse motivazioni "sociali" e "relazionali" la soluzione di apparecchi ortodontici "invisibili" è spesso preferita anche per pazienti adolescenti, che si trovano a cimentarsi in un momento di forte vita sociale e bisogno di accettazione e che pertanto con gli apparecchi invisibili riescono a tollerare sicuramente meglio l'intervento dell'apparecchio ortodontico di riallineamento dentale. Si parla in questo caso di ortodonzia invisibile.

Ortodonzia  invisibile

L'ortodonzia invisibile si può realizzare mediante apparecchi “linguali”, ovvero apparecchi montati all'interno dei denti, oppure attraverso mascherine allineatrici trasparenti, affidandosi al miglior sistema al mondo, l'Invisalign.

La terapia ortodontica “Invisalign” è una metodica sicura e ormai testata da più di quindici anni.

Nata all'inizio come una tecnica specifica per gli adulti, oggi è ormai applicabile anche ai ragazzi in adolescenza.

Il trattamento Invisalign è interamente progettato al computer. Tutto inizia con la rilevazione delle impronte dentarie del paziente tramite scanner intra-orale o tramite impronte tradizionali in materiale siliconico. Le informazioni così ottenute vengono inviate in America all' Align Tecnology. In alcuni giorni viene realizzato un modello tridimensionale della bocca del paziente e inizia la discussione e la progettazione del caso fra i tecnici ortodontici e l'ortodontista abilitato. Appena raggiunto al computer il risultato desiderato, l'ortodontista farà vedere al paziente quello che sarà il punto di arrivo di tutta la cura e convaliderà la terapia. A questo punto vengono messi in produzione gli allineatori trasparenti che poi verranno spediti in un kit apposito al nostro studio. La terapia consiste nel cambiare una volta ogni due settimane la mascherina trasparente apposita. Alla fine della sequenza delle mascherine i denti saranno splendidamente allineati.

Ortodonzia nei bambini o intercettiva 

Per quanto concerne invece i pazienti più piccoli, l'ortodonzia prende il nome di “intercettiva”, perché ha lo scopo di intercettare precocemente le sbagliate chiusure della bocca, ovvero le malocclusioni, e correggerle in un periodo in cui il bimbo ha ancora i denti di latte in bocca.

L'ortodonzia intercettiva avviene in un' età compresa fra i 5 e i 10 anni e mira soprattutto a risolvere le problematiche scheletriche e di crescita della bocca del bimbo: è un trattamento ortopedico a tutti gli effetti. E' necessario ricorrere ad un apparecchio intercettivo per correggere il palato stretto, lo scivolamento della mandibola o lo sviluppo insufficiente dell'osso mascellare superiore; oppure si rende indispensabile per eliminare il vizio del succhiamento del dito o la deglutizione atipica.
Spesso l'ortodonzia nei bambini piccoli è finalizzata a creare le condizioni ottimali di spazio in bocca per i denti definitivi che devono ancora uscire.

 

 

 

Photo by freepik